SDD Servizi
Servizi e Soluzioni per l'Impresa
SDD Servizi Roma, Servizi e Soluzioni per l'Impresa
Contattaci

Notizie Aggiornamenti e Novità


Notizia 22/10/2020

Resoconto Diretta Whatsapp di Giovedì mattina 22.10.2020, ore 8.20


Buongiorno a tutti e ben trovati

Dopo il giorno del picco dei contagi registrato nella maggior parte dei paesi Europei, con UK in testa, è stata firmata nella tarda serata di ieri l'ordinanza del Governatore del Lazio che introduce nuove regole e limitazioni sulla scia e la falsariga di quanto previsto per Campania e Lombardia



A partire dalla notte di domani, tra Venerdì 23 Ottobre e Sabato 24 Ottobre saranno vietati gli spostamenti in orario notturno sul territorio della Regione, dalle ore 24:00 alle ore 5:00 del giorno successivo.

E' fatta eccezione per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze : ad esempio per i lavoratori, il tragitto domicilio, dimora e residenza verso il luogo di lavoro e viceversa, e per gli spostamenti motivati da situazioni di necessità o d’urgenza, ovvero per motivi di salute.

A partire invece da Lunedì 26 Ottobre verrà potenziata la didattica digitale integrata nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado e nelle Università.

Per le Scuole Superiori, il ricorso alla didattica digitale integrata dovrà essere incrementato per una quota pari al 50% degli studenti, ma la modifica non riguarderà gli studenti iscritti al primo anno, mentre per le Università l'incremento sarà al 75% degli studenti iscritti, con esclusione delle attività formative che necessitano della presenza fisica o l’utilizzo di strumentazioni.

Tornerà verosimilmente in auge nelle nostre tasche e borse la conosciuta e "pluriversionata" Autodichiarazione....

L'ordinanza, che resterà in vigore per 30 giorni dall'entrata in vigore, a firma congiunta con il Ministro della Salute, si occupa poi di indicazioni e misure rivolte, in qualità di autorità sanitaria, al potenziamento della rete Covid, incrementando la dotazione di posti letto dedicati all’assistenza di pazienti affetti da COVID-19, identificando strutture pubbliche e private ulteriori rispetto a quella già inserite nella rete COVID, anche parzialmente dedicate e provvedendo all’ampliamento dei posti di quelle già inserite in rete.

Dovrebbe inoltre essere prevista la possibilità di effettuazione dei cc.dd. test molecolari (tamponi) anche presso laboratori di analisi e strutture private

Alleghiamo l'Ordinanza relativa, corredata dall'Autodichiarazione per gli spostamenti, e il Prontuario della Guardia di Finanza per i controlli effettuabili






Notizia 20/10/2020

Resoconto Diretta Whatsapp di Lunedì mattina 19.10.2020, ore 9.40


Testo del DPCM trovato a notte fonda......ma è sparito il riferimento ai Sindaci ai quali spetterebbe l'adozione delle misure relative a strade o piazze nei centri urbani dove si possono creare situazioni di assembramento

La questione non è di poco conto, se solo si ripensa all'empasse istituzionale che caratterizzò la (mancata) istituzione della c.d. zona rossa a Nembro e Alzano....e sembra frutto di un contrasto tra le posizioni del Governo e dei Sindaci italiani, "risolta" con l'introduzione di un potere.....in fatto e in diritto affidato a nessuno

Dopo il DPCM soft e della discordia su palestre e obblighi di intervento dei Sindaci, arriva il primo nuovo provvedimento di coprifuoco nella Regione che sopra a tutte ha sperimentato le conseguenze della 1^ ondata di Sars-Cov-2

Chiariamo subito il raccordo istituzionale che è stato necessario, a scanso di equivoci e polemiche future : le autorità di Regione Lombardia hanno chiesto al Governo e ottenuto un coprifuoco a partire da Giovedì 22 Ottobre p.v., che porterà, dalle ore 23 alle ore 5 del giorno dopo, alla chiusura di tutte le attività e allo stop agli spostamenti, ad esclusione di casi eccezionali.

Le eccezioni agli spostamenti rimangono, al solito, per consentire il movimento per motivi di salute, lavoro e comprovata necessità.

Il Governatore Fontana e tutti i Sindaci lombardi avrebbero inoltre richiesto la chiusura della media e grande distribuzione il Sabato e la Domenica, generi alimentari ovviamente esclusi

Va ricordato, in conclusione, che in Lombardia e a Milano si è assistito, in questi ultimi giorni, ad una nuova impennata di casi, con progressivo aumento dei posti in ICU, e alle difficoltà di tracciamento e effettuazione dei test rilevate in altre regioni.

Quindi, nonostante il carattere soft o meno del DPCM di ieri, mettiamoci tutti la testa e la mascherina 😷

Buona serata





Notizia 19/10/2020

Resoconto Diretta Whatsapp di Domenica sera 18.10.2020, ore 22.50


Aggiornamenti e chiarimenti

Del testo non c'è ancora traccia : le norme dovrebbero entrare comunque in vigore da domani Lunedì 19 Ottobre 2020

Il nuovo DPCM viene introdotto, secondo quanto riferito da Conte nella conferenza stampa di questa sera, per ovviare all'impennata dei contagi alla quale si è assistito negli ultimi giorni e per scongiurare il ricorso a nuovi lockdown generalizzati

La normativa restrittiva sulle attività di ristorazione era attesa, ed era stata già anticipata dai rumors degli ultimi giorni.
Il nuovo testo interviene, comunque, anche a colmare un vuoto normativo (rectius un errore o svista) presente nella versione precedente, che, fissando la data chiusura alle ore 24, aveva dimenticato di fissare anche l'orario di apertura

La normativa che entra in vigore da domani prevede :
- Orario di apertura ore 5
- Orario di chiusura ore 24, per il servizio al tavolo, ore 18 per il servizio non al tavolo
- Fissato un numero massimo di persone per singolo tavolo pari a 6
- Introdotto obbligo di esposizione all'esterno di cartelli che indichino il Nr massimo di persone ammesse nel locale in base all'applicazione dei protocolli di sicurezza previsti per tali attività
- Esclusi dalle nuove restrizioni i servizi di ristorazione in ospedali, aeroporti, lungo le autostrade
- Restano consentite le attività di delivery o di asporto, nel rispetto del limite di orario delle ore 24

Per sale gioco e sale scommesse, chiusura alle ore 21
Sul fronte sagre e fiere, sono state vietate quelle locali mentre restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale
Sono sospese tutte le attività convegnistiche e quelle congressuali salvo che si svolgono con modalità a distanza

Sport e attività dilettantistiche
"Rimane" (ndr come previsto dall'ultimo DPCM) "vietato lo sport da contatto a livello amatoriale e non sono consentite gare e competizioni dell'attività sportiva dilettantistica di base : saranno però consentiti attività in forma individuale (ndr nel rispetto delle distanze interpersonali di 3 metri per l'attività sportiva e di 1 metro per l'attività motoria) e rimarrà consentita come già adesso l'attività sportiva a livello professionistico afferente alle varie Federazioni"
Palestre, piscine, centri e circoli sportivi
"Per quanto riguarda le palestre c'è stata un intenso dialogo con il Comitato tecnico scientifico".....dovuto a "....notizie varie contrastanti " secondo le quali "molto spesso i protocolli di sicurezza ..... sono rispettati puntualmente e sono garantite le massime condizioni di sicurezza" mentre " altre volte ci giungono notizie che non sono (ndr che non siano) adeguatamente rispettati. Allora daremo una settimana per adeguare i protocolli di sicurezza e per verificarne il rispetto con il coinvolgimento anche del competente giudizio del comitato tecnico-scientifico".
Se il giudizio risulterà quindi in qualche modo positivo, ha continuato Conte, "non ci sarà ragione di sospendere e di chiudere le palestre, altrimenti la settimana prossima, lo preannuncio con molta chiarezza, saremo costretti a sospendere anche l'attività sportiva che si svolge al chiuso nelle palestre e nelle piscine"

Attività didattiche e formative
Le attività scolastiche continueranno in presenza poiché considerate un asset fondamentale per il nostro paese. Per le scuole secondarie di secondo grado (licei e istituti tecnici e professionali) saranno favorite però modalità ancora più flessibili di organizzazione dell'attività didattica con ingresso degli alunni a partire dalle ore 9 e se possibile anche con turni pomeridiani. Per le università è previsto che, con il coinvolgimento di comitati universitari regionali, si attuino dei piani di organizzazione della didattica in funzione delle esigenze formative e anche dell'evoluzione del quadro pandemico territoriale

Pubbliche Amministrazioni
Previsto che tutte le riunioni si svolgono con modalità a distanza
"Salvo la sussistenza di motivate ragioni, Incrementeremo anche con un provvedimento della ministra dandone le modalità di per far ricorso allo Smart Working"

Le altre novità di questo fine settimana
DDL BILANCIO 2021 E DOCUMENTO PROGRAMMATICO DI BILANCIO (DPB)
Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023 (disegno di legge)
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, ha approvato il disegno di legge recante il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2021 e il bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023.

Il provvedimento trova la sua traduzione sul piano contabile nel Documento programmatico di bilancio per il 2021 che viene quindi trasmesso alla Commissione europea.

Il disegno di legge prevede una significativa espansione fiscale e contiene importanti provvedimenti che rappresentano la prosecuzione delle misure intraprese sinora per proteggere la salute dei cittadini e garantire la sicurezza e la stabilità economica del Paese. Allo stesso tempo, vengono messe in campo le risorse necessarie per garantire il rilancio del sistema economico, attraverso interventi su fisco, investimenti, occupazione, scuola, università e cultura.

Di seguito, i punti principali del provvedimento:
SANITÀ: vengono stanziati circa 4 miliardi di euro. Le diverse misure riguardano in particolare il sostegno del personale medico e infermieristico, fra queste la conferma anche per l’anno 2021 di 30.000 fra medici e infermieri assunti a tempo determinato per il periodo emergenziale e il sostegno delle indennità contrattuali per queste categorie, e l’introduzione di un fondo per l’acquisto di vaccini e per altre esigenze correlate all’emergenza COVID-19. Viene inoltre aumentata di un miliardo di euro la dotazione del Fondo Sanitario Nazionale.
FAMIGLIE: viene finanziata a partire da luglio 2021 una grande riforma per le famiglie, con l’introduzione dell’assegno unico che viene esteso anche agli autonomi e agli incapienti. Viene inoltre prolungata la durata del congedo di paternità.
MEZZOGIORNO: viene portata a regime la fiscalità di vantaggio per il Sud con uno stanziamento di 13,4 miliardi nel triennio 2021-2023 e prorogato per il 2021 il credito di imposta per gli investimenti nelle Regioni del Meridione.
CUNEO FISCALE: con circa 1,8 miliardi di euro aggiuntivi, per uno stanziamento annuale complessivo di 7 miliardi, viene portato a regime il taglio del cuneo per i redditi sopra i 28.000 euro.
RIFORMA FISCALE: vengono stanziati 8 miliardi di euro annui a regime per la riforma fiscale, che comprende l’assegno unico, ai quali si aggiungeranno le risorse derivanti dalle maggiori entrate fiscali che confluiranno nell’apposito fondo “per la fedeltà fiscale”.
GIOVANI: vengono azzerati per tre anni i contributi per le assunzioni degli under-35 a carico delle imprese operanti su tutto il territorio nazionale.
MISURE DI SOSTEGNO ALL’ECONOMIA: viene istituito un fondo da 4 miliardi di euro a sostegno dei settori maggiormente colpiti durante l’emergenza COVID. Viene prorogata la moratoria sui mutui e la possibilità di accedere alle garanzie pubbliche fornite dal Fondo Garanzia PMI e da SACE. Viene fornito un sostegno aggiuntivo alle attività di internazionalizzazione delle imprese, con uno stanziamento di 1,5 miliardi di euro. Vengono prorogate le misure a sostegno della ripatrimonializzazione delle piccole e medie imprese.
LAVORO E PREVIDENZA: vengono finanziate ulteriori settimane di Cig COVID, con lo stesso meccanismo che prevede la gratuità della Cassa per chi ha registrato perdite oltre una certa soglia. Vengono prorogate le misure Ape Social e Opzione Donna.
TRASPORTI PUBBLICI: con fondi aggiuntivi da utilizzare nei primi mesi del 2021, vengono incrementate le risorse per il trasporto pubblico locale, in particolare modo quello scolastico.

PROROGA DI SCADENZE FISCALI
Disposizioni urgenti in materia di riscossione esattoriale (decreto-legge)
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri, ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di riscossione esattoriale.
Viene disposta la proroga fino al 31 dicembre 2020 della sospensione delle attività di notifica di nuove cartelle di pagamento, del pagamento delle cartelle precedentemente inviate e degli altri atti dell’Agente della Riscossione. Allo stesso tempo, si proroga al 31 dicembre anche il periodo durante il quale si decade dalla rateizzazione con il mancato pagamento di 10 rate, anziché 5.
Per consentire uno smaltimento graduale delle cartelle di pagamento che si sono già accumulate, alle quali si aggiungeranno quelle dei ruoli che gli enti consegneranno fino al termine della sospensione, è inoltre previsto il differimento di 12 mesi del termine entro il quale avviare alla notifica le cartelle.

ABILITAZIONE ALL’ESERCIZIO DELLE PROFESSIONI
Disposizioni in materia di titoli universitari abilitanti (disegno di legge)
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’università e della ricerca Gaetano Manfredi, ha approvato un disegno di legge che introduce nuove disposizioni in materia di titoli universitari abilitanti.
Il testo prevede una radicale semplificazione delle modalità di accesso all’esercizio delle professioni regolamentate, finalizzato a una più diretta, immediata ed efficace collocazione dei giovani nel mercato del lavoro. In seguito all’entrata in vigore delle nuove norme, si prevede che il necessario tirocinio pratico-valutativo sia svolto all’interno dei corsi di laurea e che, di conseguenza, l’esame conclusivo del corso di studi divenga anche la sede nella quale espletare l’esame di Stato di abilitazione all’esercizio della professione.
In particolare, il nuovo modello di abilitazione si applicherà alle classi di laurea e alle relative professioni di seguito indicate.
Le lauree magistrali a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria, in Farmacia e farmacia industriale, in Medicina veterinaria, in Psicologia conferiranno l’abilitazione all’esercizio delle professioni, rispettivamente, di odontoiatra, farmacista, veterinario e psicologo.
Le lauree professionalizzanti in professioni tecniche per l’edilizia e il territorio, in professioni tecniche agrarie, alimentari e forestali, in professioni tecniche industriali e dell’informazione, abiliteranno all’esercizio delle professioni, correlate ai singoli corsi di studio, di geometra laureato, agrotecnico laureato, perito agrario laureato e di perito industriale laureato.
Si prevede, infine, che gli ulteriori titoli universitari, conseguiti con il superamento dei corsi di studio che consentono l’accesso agli esami di Stato di abilitazione all’esercizio delle professioni di tecnologo alimentare, di dottore agronomo e dottore forestale, di pianificatore paesaggista e conservatore, assistente sociale, attuario, biologo, chimico e geologo, possano essere resi abilitanti, su richiesta dei consigli degli ordini o dei collegi professionali o delle relative federazioni nazionali, con uno o più regolamenti da adottare su proposta del Ministro dell’università e della ricerca, di concerto con il Ministro vigilante sull’ordine o sul collegio professionale competente. Con i medesimi regolamenti saranno disciplinati gli esami finali, con lo svolgimento di una prova pratica valutativa per il conseguimento delle lauree abilitanti, prevedendo che i titoli universitari conclusivi dei corsi di studio hanno valore abilitante all’esercizio della professione, previo superamento di un tirocinio pratico-valutativo interno ai corsi.
Fonti : Governo.it

Buona serata e buona notte😷




Notizia 18/10/2020

Resoconto Diretta Whatsapp di Domenica sera 18.10.2020 ore 21.30 Conferenza stampa Conte nuovo DPCM


Inizia la conferenza stampa di Conte
I Sindaci potranno prevedere nuove chiusure dopo le ore 21
Attività di ristorazione attività consentite dalle ore 5 alle ore 24, se il servizio è svolto al tavolo, altrimenti si chiude alle 18
Nuovo obbligo di esporre all'esterno il Nr Massimo dei posti disponibili
Per le attività didattiche non si opta per la modalità a distanza, ma per la rimodulazione degli orari
Fiere, congressi e sagre non consentite. Sì ai convegni solo a distanza
Conferma divieto sport di contatto dilettantistici

Rimane in sospeso la questione palestre e piscine per le attività al chiuso, la cui decisione è rimandata alla prossima settimana, con aggiornamento dei protocolli; in caso contrario si giungerà alla chiusura
Nelle domande che hanno fatto seguito alla presentazione delle nuove misure per l'emergenza, Conte è intervenuto sull'annosa questione Mes sì, Mes no, e sulle risorse derivanti dal c.d. Recovery Fund (Next Generation EU)

Per quanto riguarda la Manovra 2021, che avrebbe dovuto essere per buona parte dedicata al rilancio, il presidente è stato richiamato sull'argomento dei ristori per le P.IVA
Confermata che una dotazione delle risorse verrà anticipata a forme di ristoro che però non potranno più essere a pioggia o comunque con le caratteristiche emergenziali registrate soprattutto nel periodo del lockdown

Più tardi provvederemo a pubblicare un resoconto più completo di quanto riferito e, se possibile, il testo o la bozza del DPCM

😷






Notizia 18/10/2020

Resoconto Diretta Whatsapp di Domenica pomeriggio 18.10.2020, ore 18.40


Ben trovati tutti in questo purtroppo nuovo fine settimana di modificazioni repentine e notizie da condividere

Un primo "cenno", a testo non ancora disponibile, va obbligatoriamente dato alla Manovra 2021, il cui schema di fondo è stato approvato tra Sabato 17 e Domenica 18, con la consueta formula salvo intese : misure per circa 40Mld, ancora in chiave emergenza Covid-19

La nuova manovra dovrebbe prevedere :

1) Proroga degli Ammortizzatori sociali con ulteriori settimane, gratuite, vale a dire senza contributo a carico delle aziende per chi ha registrato "perdite" (termine che andrà chiarito dal punto di vista tecnico) oltre una certa entità

2) Conferma della riduzione del c.d. Cuneo Fiscale, con uno stanziamento aggiuntivo di 1,8Mld : il risultato sarebbe di mettere a regime il taglio per i redditi oltre € 28.000 e fino a € 40.000, che era prevista in maniera temporanea fino al 31.12.2020

3) Assunzioni agevolate under-35 : azzeramento dei contributi per un periodo di 3 anni a favore delle aziende che assumeranno giovani su tutto il territorio nazionale

4) Sanità : stanziamento di € 4Mld per il sostegno del personale medico e infermieristico, la conferma per il 2021 delle 30.000 assunzioni a tempo determinato previste nel periodo emergenziale, la creazione di un fondo per l'acquisto di vaccini

5) Riforma Fiscale : con uno stanziamento di 8Mld, si lavorerà sulla riforma che dovrebbe prevedere la riduzione degli scaglioni IRPEF o comunque delle Aliquote, la rimodulazione della platea delle detrazioni previste, l'introduzione del c.d. assegno unico per le famiglie, di cui si parla da qualche tempo e che sostituirebbe, oltre agli altri, gli ANF (Assegni per il Nucleo Familiare)

6) Sostegno all'economia : con la proroga della moratoria sui mutui, la possibilità di accesso alle garanzie pubbliche Fondo Garanzia PMI-SACE messi in campo dal DL Liquidità (e che non hanno ancora sortito gli effetti sperati), sostegno aggiuntivo all'internazionalizzazione delle imprese, proroga alle misure di ripatrimonializzazione. Previsto un fondo, dotazione 4Mld, a sostegno dei settori maggiormente colpiti

Il testo del NADEF approderà in Parlamento dalla prossima settimana, il 20 Ottobre, ma verrà anticipata da un nuovo Decreto Legge che interverrà sulle misure più urgenti già da subito

In particolare verrà prevista la proroga al 31.12.2020 della sospensione dell'attività di notifica di nuove cartelle di pagamento, proroga alla stessa data del nuovo regime decadenziale in tema di rateizzazioni, che come indicato pochi giorni fa era stato introdotto dal DL Rilancio e prevedeva la possibilità di saltare il pagamento di 9 (anzichè 4) rate consecutive senza perdere il beneficio della rateizzazione in atto, anche se verrà introdotto il differimento di 12 mesi del termine entro il quale avviare alla notifica nuove cartelle

Sul fronte dell'emergenza sanitaria e sulle misure relative, è previsto un nuovo DPCM che, alla luce delle ultime notizie in tema di positivi, ricoveri e rianimazioni occupate, prevede nuove misure restrittive, che dovrebbero essere illustrate questa sera

In seguito agli ultimi vertici tenutisi a Palazzo Chigi, alla nuova consultazione del CTS (comitato Tecnico Scientifico) e all'incontro avvenuto in seno alla conferenza Stato-Regioni, si è giunti alla firma di un nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che dovrebbe prevedere :
1) Bar e Pub : chiusura dalle ore 21
2) Ristoranti : chiusura dalle ore 23 o 24
3) Palestre : chiusura, ma ci sono indicazioni contrarie da parte delle Regioni
4) Scuola : orari di ingresso scaglionati

Ultime notizie
Si sarebbe conclusa dopo tre ore la riunione Stato-Regioni. Non si sarebbe raggiunto un accordo sui temi Chiusura Palestre (contrarie, come accennato, alcune Regioni, favorevole il Ministro Spadafora) e Turni Scuole (mattina-pomeriggio, contraria la Ministra Azzolina)...

A ciò sarebbe dovuto il ritardo nell'inizio della conferenza stampa prevista per questa sera sul Nuovo DPCM.....

....che quindi al momento dovrebbe essere rinviata, con passaggio del testimone alle Regioni, da un lato, e al CTS, dall'altro, per la definitiva redazione del testo del DPCM

Al prossimo aggiornamento 😷




<< < 1 2 34 5 6 7 8 9 10 > >>

Torna SU